Libri in primo piano. ‘L’albero del mondo’, di Mauro Mazza (Fazi Editore).

Il libro di Mauro Mazza

 

Libri in primo piano. ‘L’albero del mondo’, di Mauro Mazza (Fazi Editore).

Incipit:

“Da almeno tre secoli era là, l’Albero del Mondo, all’angolo di una piazzetta dietro l’albergo dell’Elefante. Il ginkgo biloba col suo fusto massiccio, i rami robusti e rigogliosi, le sue foglie piccole, larghe come minuscoli ventagli ondulati, d’un verde chiarissimo, che tremavano al vento.
Quelle foglie raccontavano il mito dell’Inizio. Su quei rami, da principio, all’origine del mondo, non crescevano foglie ma esseri umani. Erano tutt’uno, gli uni fusi agli altri, senza distinzioni di sesso né di razza. L’armonia regnava perfetta. La vita era scandita dal frusciare di quelle foglie animate da ogni alito di vento buono. Poi, all’improvviso, cattiva, una tempesta investì quell’albero. Lo fece con una violenza mai vista, piegandolo fino a spezzarne il tronco. Gli esseri umani precipitarono a terra. E subito si scoprirono soli e impauriti, divisi e nemici – uomini e donne, popoli e razze –, condannati per l’eternità a inseguirsi e a farsi la guerra, a ritrovarsi in un abbraccio per poi dividersi ancora. Sarebbe stato così per sempre, fino alla fine dei giorni.”

Be the first to comment

Leave a Reply