Eventi culturali. Grande successo per la seconda ‘Summer School’ dei Giovani Padani sull’Europa dei Popoli.

Foto ricordo al termine della manifestazione.
Foto ricordo al termine della manifestazione.

 

Grande successo per la seconda ‘Summer School’

dei Giovani Padani sull’Europa dei Popoli

 

 

Grande successo per la seconda Summer School dei Giovani Padani sull’Europa dei Popoli 03 luglio 2014 19:46 Politica e Opinioni Scarlino Una foto ricordo dei partecipanti alla scuola politica Una foto ricordo dei partecipanti alla scuola politica Si è conclusa la seconda edizione della Summer School dei Giovani Padani a Scarlino, in provincia di Grosseto, dal tema “l’Europa dei Popoli. Prospettive economiche e geopolitiche”. La scuola di formazione a cui hanno partecipato una cinquantina di studenti provenienti da tutto il centronordè stata un momento di grande dibatitto e scambio di opinioni. Dall’indipendenza del Popolo Veneto con l’on. Emanuele Prataviera, alla difesa delle radici Europee con gli storici Alberto Rosselli e Fabio Bozzo, dalle proposte liberali di un’Europa meno invadente,a quelle antieuro dell’economista di economia 5stelle Maurizio Gustinicchi, all’esperienza americana dei Tea Party, lezione sull’ indipendentismo dal professor Marco Bassani e dello storico toscanista Sergio Salvi, il contributo del sen. Gianmarco Centinaio e del saggista Luca Nannipieri sulla necessità di liberare la cultura e il patrimonio artistico dal peso soffocante dello Stato Centrale. Infine abbiamo concluso la tre giorni di dibattiti con un ospite internazionale, l’onorevole fiammingo Tom Van Grieken, capo del movimento giovanile degli indipendentisti fiamminghi del Vlaams Belang. “Un esperienza molto più che politica, un momento di condivisione e scambio di idee sui temi per noi cruciali ma anche di esperienze umane: l’Europa che ci piace è questa, è l’Europa dei Popoli.” afferma Matteo Mognaschi, coordinatore federale dei Giovani Padani. “E’ sempre un piacere incontrare uomini e donne giovani ed intelligenti che impiegano tutta la loro passione per difendere il proprio popolo e la propria identità. La Padania ha un grande futuro con questi giovani!” ha dichiarato, “é utile rafforzare la nostra sinergia verso obiettivi comuni, perché uniti si vince, da soli cadiamo!” continua Tom Van Grieken, del Vlaams Belang Jongeren. “Oltre a formare la classe politica del domani, questa summer school dei giovani padani rappresenta una base sulla quale possiamo discutere dei nostri programmi e delle nostre idee, aprendoci anche all’esterno. Sono sicuro che chi è tornato a casa, ci è tornato un po’ più consapevole dell’importanza dell’Europa dei popoli.” Così Federico Bussolin, Coordinatore Nazionale MGP Toscana “ Questa tre giorni di approfondimento ha voluto ribadire la nostra posizione. Non contro l’Europa millenaria di cui noi siamo parte integrante e che abbiamo contribuito a costruire attraverso i valori della cultura occidentale, ma contro questa Unione Europea che rinnega i principi di libertà e autonomia che i popoli rivendicano. Fortunatamente c’è una gioventù europea coesa e consapevole che lavora insieme per riaffermare la vera identità e la vera libertà di tutti i popoli. Dai veneti ai fiamminghi ai toscani ai catalani agli scozzesi.” Conclude Susanna Ceccardi, consigliere della Lega Nord a Cascina (Pi).

 

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2014/07/03/grande-successo-per-la-seconda-summer-school-dei-giovani-padani-sulleuropa-dei-popoli/#.U7aIRbEYEdW
Copyright © gonews.it

 

Be the first to comment

Leave a Reply