Eventi: Edizione 2012 di ‘Militalia’ (Novegro – MIlano – 3 – 4 Novembre). ‘Storia Verità’ e ‘Nuova Aurora’ sono presenti.

 

Militalia 2012

 

Edizione 2012 di ‘Militalia’ (Novegro – MIlano – 3 – 4 Novembre). ‘Storia Verità’ e ‘Nuova Aurora’ sono presenti.

La fiera MILITALIA è la più importante occasione di incontro degli appassionati di militaria che si svolge nel nostro paese, ed è l’espressione più aggiornata della tradizione di eventi dedicati all’argomento del collezionismo militare che si sono svolti da anni nel Parco Esposizioni Novegro.
 

Suddivisa nelle due edizioni di maggio e novembre, la Manifestazione comprende i seguenti settori:

  • Forze armate e corpi dello stato
  • Musei storici e militari
  • Associazioni d’arma e combattentistiche
  • Associazioni di settore ed archeologiche
  • Gruppi storici in costume
  • Modellismo statico e wargame
  • Armerie e survival
  • Editoria specializzata
  • Spettacoli e concerti
  • Mercato internazionale di militaria
     
La Fiera si compone sia di una parte propriamente espositiva sia di una costituita da iniziative speciali di animazione con il coinvolgimento di organizzazioni che danno vita a rappresentazioni e raduni altamente spettacolari.Scopo infatti della Fiera è anche quello di fornire dei quadri informativi di tipo storico-militare e di costume. La merceologia esposta è molto varia ed è costituita tra l’altro dalle seguenti voci: medaglie, cartoline, distintivi, libri, copricapi, quadri bronzi, ordini cavallereschi, foto, diplomi, uniformi, scudetti, accessori, soldatini, modelli d’epoca, stampe, manifesti, dardiere e gagliardetti, fregi, mostrine, oggetti e documenti.Organizzata per la prima volta (quale edizione pilota numero zero) nel 1986 nell’ambito di Hobby Model Expo, MILITALIA si è sviluppata autonomamente già dall’anno successivo, passando a proporre 2 e anche 3 edizioni all’anno e proponendosi in breve tempo quale principale manifestazione del settore in Italia e obbligato punto di riferimento e contatto per tutti gli appassionati del collezionismo militare. Accanto a quest’ultimo sono stati progressivamente sviluppati i settori del modellismo militare, con importanti concorsi tematici, dell’editoria storica ed uniformologica e del wargame.

Accanto a questi settori è da segnalare lo spazio tradizionalmente a disposizione delle associazioni d’arma e dei reparti delle forze armate, che negli anni ha proposto, oltre agli stand dell’Arma dei carabinieri, della Polizia di Stato, dei corpi militarizzati (come il Corpo Forestale dello Stato e i Vigili del Fuoco), alcuni tra i più prestigiosi reparti dell’Esercito tra cui ricordiamo la Brigata Paracadutisti Folgore e la Brigata Bersaglieri Garibaldi.

Nell’area esterna sono state numerose le occasioni per il pubblico di ammirare negli anni spettacoli di ricostruzione storica di battaglie tra figuranti che hanno riproposto scene di scontri a fuoco di periodi storici dal ‘700 ad oggi.

MILITALIA QUALE LUOGO SIGNIFICATIVO PER LA MEMORIA NAZIONALE

La mostra Militalia sta assumendo sempre di più il carattere di testimonianza della nostra storia nazionale. Se infatti le Forze Armate sotto tutte le latitudini sono il segno distintivo di un popolo, i ricordi e le tradizioni che esse racchiudono valgono anche a rimarcare l’identità che sta alla base di una nazione.

Dopo la fine della Seconda guerra mondiale l’argomento militare in Italia è stato sempre vissuto sottotono e forse con qualche imbarazzo. Il rischio di essere tacciati per “militaristi” ha impedito spesso alle nostre rappresentanze istituzionali quell’afflato e quel sacrosanto orgoglio che l’argomento dovrebbe suscitare. Questi atteggiamenti purtroppo se a livello ufficiale oggi hanno ancora una considerazione, per debolezza culturale diffusa si stanno perdendo a livello sociale. Talché anche le ritualità pur non invasive che hanno caratterizzato gli anni ’50 e ’60 si sono a poco a poco ridotte in poche significative occasioni di larga partecipazione popolare.

Fra queste possiamo ascrivere sicuramente la tradizionale parata, da qualche anno ripristinata, del 2 giugno, e altre iniziative di certo richiamo come il Carosello storico dell’Arma dei Carabinieri, le Frecce tricolori ecc. Troppo poco in realtà ed un vero peccato perché, invece, nella popolazione l’interesse e l’emozione per i propri soldati sono solo sopiti, pronti ad esplodere appena gliene si dà motivo.

Ecco spiegato il successo di Militalia che nelle sue due edizioni annuali raccoglie l’interesse e la presenza non di incalliti fanatici di “militaria”, fra l’altro riferita a tutte le epoche e a tutte le nazioni, ma anche una larghissima partecipazione di giovani e meno giovani attratti dalle divise e dalla storia patria che sta loro dietro. Si aggiunga che da anni Militalia non solo ospita a condizioni praticamente gratuite le superstiti Associazioni d’arma e di combattenti ma dà anche vita, attraverso l’allestimento di opportune tematiche, a rievocazioni storiche spesso di contenuto assolutamente raro sotto il profilo documentativo.

Fra queste possiamo ricordare, ma solo per fare un esempio, la grande rassegna sull’esercito di Roma antica, quella sui “Balilla” del ventennio e ancora nell’ultima edizione di Maggio 2009, quella sulla storia dell’Aeronautica Militare Italiana. L’ impegno degli organizzatori in questa direzione sarà sempre più pressante anche finalizzato al coinvolgimento delle istituzioni pubbliche per promuovere, ancora meglio, incontri e raduni nei grandi spazi del Parco Esposizioni per coinvolgere in misura sempre maggiore l’attenzione e la curiosità del pubblico.

Be the first to comment

Leave a Reply