PRESENTAZIONI: Libro-Documento ‘Per una Nuova oggettività. Popolo, Partecipazione, Destino’

FROSINONE – Secondo appuntamento dell’iniziativa “Le Giornate della Lettura”, frutto del felice connubio tra la Scuola Romana di Filosofia Politica e l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Frosinone. Dopo la ben riuscita manifestazione di sabato scorso, consistente nella presentazione della storica rivista “Il Borghese” e della raccolta degli scritti del filosofo Julius Evola, venerdì prossimo (2 febbraio), sempre nel Salone di Rappresentanza di palazzo Iacobucci, a partire dalle ore 17,30, ci sarà il convegno-presentazione del testo “Per una Nuova oggettività. Popolo, Partecipazione, Destino”, pubblicato da Heliopolis editrice.Si tratta del primo documento ufficiale di un nuovo movimento d’idee che si propone all’attenzione dei lettori come tentativo di superamento non solo degli steccati ideologici, fondati sull’usurata dicotomia destra/sinistra, ma anche delle insufficienze della politica contemporanea. Un volume corale, nel quale viene puntualmente registrato il percorso compiuto con costanza e determinazione da un’area ideale stanca di farsi definire poco e male dagli altri, i cui tratti rilevanti sono l’antiutilitarismo e l’antieconomicismo di fondo, la critica in profondità della governance e della tecnocrazia bancaria e finanziaria transnazionale, nonché delle contingenze storiche che l’hanno prodotta. La proposta di “Nuova Oggettività” si fonda sul recupero della tradizionalità, quale valore condiviso e sintesi di un’identità plurale, capace di aggregare consenso e, quindi, pensata come momento attorno a cui ritrovarsi per ripartire al fine di riconnettere il tessuto comunitario. Tra gli autori del Libro-Manifesto figurano eminenti studiosi: il prof. Davide Bigalli, docente di Storia della filosofia all’Università di Milano e Presidente della Segreteria del movimento d’idee “Per una Nuova Oggettività”, il prof. Brunello de Cusatis, docente di Letteratura portoghese all’Università di Perugia, lo psichiatra Adriano Segatori, il prof. Claudio Bonvecchio, docente di Simbolica della politica all’Università dell’Insubria, solo per accennare ad alcuni dei tanti relatori. Interverranno alla presentazione di Frosinone, assieme all’Assessore Antonio Abbate, il dott. Sandro Giovannini, promotore del Libro Manifesto e poeta, il prof. Giovanni Sessa, portavoce del movimento d’idee e autore di una delle quattro “Premesse” del volume, nonché della postfazione, e i dottori Giuseppe Casale e Matteo Marconi, ricercatori dell’università “Sapienza” e coautori del libro. “Dopo l’interessantissimo convegno della scorsa settimana – ha dichiarato l’assessore Abbate – concludiamo la rassegna “Le Giornate della Lettura” con la presentazione del volume dal titolo “Per una Nuova oggettività. Popolo, Partecipazione, Destino”. Un testo di grande significato, soprattutto uno stimolo per chi fa politica e si impegna per il recupero della tradizionalità. Nel libro vengono affrontati i mali della società moderna, in particolare la crisi della governance, il trionfo dell’economia e dell’utilitarismo, il dominio delle banche. Temi attualissimi e che trovano negli autori di questo libro manifesto un fondamento ideologico e filosofico di grande spessore. Un’iniziativa meritoria che sicuramente costituisce un contributo sostanzioso nel recupero del valore della politica intesa come perseguimento del bene comune che dovrebbe costituire il tratto caratteristico di ogni illuminata azione amministrativa”.

Be the first to comment

Leave a Reply